+39 - 389 55 29 464 coef.eventi@gmail.com

Dopo il successo del  primo incontro del corso “Il Galateo della tavola e l’Arte di invitare”, voglio mettere a disposizione i principali argomenti della lezione.

Dare il meglio di sé è una cosa che alle donne riesce sempre particolarmente bene. Amiamo essere eleganti e dare una buona impressione alle persone, mostrare le nostre abilità e condividerle con qualcuno che sappia apprezzarle.
La tavola è uno degli ambiti che usiamo per mostrare noi stesse, specchio del nostro saper fare e del livello di cura del dettaglio che abbiamo. Sfatiamo il mito della donna semplicemente casalinga, che ha come compito la cucina e la gestione dei pasti: la preparazione della tavola e la capacità di ospitare e di essere conviviali sono una vera e propria arte, piana di sfumature, di abilità, di cura e di conoscenze che molto spesso le persone non immaginano neppure.

La ricerca della perfezione traspare da una tavola apparecchiata con stile, dalla scelta del menù e dalla preparazione dei cibi, nonché dalla capacità di far sentire a proprio agio le persone ed i propri ospiti.
Se è vero che invitare qualcuno a pranzo significa “occuparsi della sua felicità finché sarà sotto il nostro tetto” occorrerà predisporre la tavola con la massima cura, differenziandola secondo la tipologia di invito, curando la giusta atmosfera.
La scelta del menu e la bontà dei cibi non sono sufficienti a garantire il successo di un pranzo: vi concorre in modo decisivo anche l’allestimento della tavola che deve essere consona al menu e all’occasione: la scelta di piatti posate e bicchieri per una perfetta Mise en Place, chi invitare e come, la disposizione degli ospiti, la composizione del menu, l’abbinamento tra cibi e vini.

Schermata 01-2457412 alle 09.59.31

LA TAVOLA

La semplicità è la principale espressione dell’eleganza.
La tavola deve prima di tutto essere comoda per gli ospiti quindi le dimensioni adeguate al numero dei commensali. Come riferimento la distanza tra il centro di un piatto ed il centro di quello vicino dovrebbe essere circa di 70 cm.
La preparazione preliminare richiede una copertura con un tessuto morbido per attutire i rumori di stoviglie e bicchieri; per la scelta della tovaglia è consigliabile l’uso di una tinta unita e di tessuti quali il cotone o il lino, espressione di eleganza e funzionale a risaltare i contrasti di decorazioni e stoviglie che si vogliono usare. La caduta della tovaglia dovrebbe essere di 30 cm per rendere comoda la seduta e non rendere il tessuto di intralcio ai movimenti dei commensali. Per dare un tocco di originalità è possibile usare delle sedie diverse tra loro, sempre se l’occasione non richiede un diverso grado di formalità.

Schermata 01-2457415 alle 18.20.00

Argomento dibattuto e fulcro dell’espressione della creatività sono le decorazioni ed il centro tavola, non esuli però da piccoli accorgimenti quali: l’altezza deve permettere che i commensali che siedono di fronte possano vedersi; la dimensione deve risultare proporzionale alla grandezza della tavola ed armonizzarsi con il resto sia come stile che come colori utilizzati. Potete usare fiori, anche di campo e di stagione, erbe aromatiche, frutta oppure candelabri e candele.

Schermata 01-2457415 alle 18.27.31

Altro elemento essenziale è il tovagliolo che deve essere rigorosamente di stoffa e mai di carta, a meno che non si tratti di una cena informale o di un picnic. Il colore può variare ed essere in contrasto con la tovaglia ma dello stesso tessuto. La posizione a loro dedicata è a sinistra del piatto o sopra al piatto piano, mai sotto le posate e la piegatura consigliata è a rettangolo o triangolo.

Il numero  e la disposizione di piatti, posate e bicchieri varia a seconda della formalità dell’occasione: materiali come porcellane e argento per occasioni speciali, contrasti ed accostamenti di materiali per le situazioni amichevoli.

 Continuate a seguirci, presto per voi pubblicheremo anche:

Mise en Place informale

Mise en Place formale

Come mangiare correttamente cibi difficili

Come comportarsi a tavola

 

Vi aspetto!

Alessandra Carbonari

Per  voi  il video della lezione su come predisporre la tavola.

apparecchiare la tavola

L’arte di apparecchiare la tavola: tovaglia, disposizione postate e stoviglie, il tovagliolo e tutte le curiosità sul table setting