+39 - 389 55 29 464 coef.eventi@gmail.com

L’idea è nata per diversi motivi: non solo perché lo stile Boho Chic è la tendenza del momento che continuerà per tutto il 2016, ma perché mi piace, in quanto lascia molta libertà di realizzazione e di esprimere la propria personalità (caratteristica che mi appartiene); due: per dimostrare ai futuri sposi che il loro sogno o l’idea di matrimonio si può realizzare senza spendere cifre da capogiro e quindi non è impossibile; tre: sfogliando le riviste patinate del settore matrimonio alcuni si innamorano di uno stile, lo vogliono a tutti i costi ritrovandosi in uno scenario che non gli appartiene perché lontano dalla loro personalità.

Io insisto: a ciascuno il suo! Mi piace che le coppie mettano qualcosa di personale, esprimano il loro carattere. Non tutti gli stili di matrimonio sono fatti per tutti. Il rischio è di ritrovarsi ‘ingabbiato’ in uno stile che non si addice alla propria personalità, con il risultato di essere goffi e fuori luogo.

BOHO CHIC WEDDING-44E lo stile Boho-chic, per le sue numerose’varianti’ (dai colori più neutri a quelli più accesi, oggetti retrò, elementi artigianali o fai da te ed eclettici) i cui temi preferiti sono la natura e i fiori, è un matrimonio in totale libertà, richiamando i concetti di amore, pace, fratellanza trasmette un’idea di anticonformismo, di atmosfera rilassata, ma non trascurata, con un’anima un po’ hippy, ma Chic e quindi, elegante.

Il bohemien è profondamente romantico, il suo mondo sono le proprie creazioni, e ama esprimersi liberamente piuttosto che vivere in uno stile omologato.

Ho ricordato il mio matrimonio per il quale ho rispettato alcune formalità, ma senza dimenticare il mio desiderio più profondo: esprimere la mia personalità, gioire di un giorno così importante e allo stesso tempo rendere tutti partecipi creando un’atmosfera accogliente e festosa, con la musica (che amo in tutte le sue forme) e in cui fosse riconoscibile il mio carattere.

 La fase progettuale

Parlando della mia idea con due amiche/collaboratrici fantastiche, Francesca Boccabella fotografa e Nancy Cerroni esperta comunicatrice, in poche ore avevamo già deciso per il servizio fotografico, la tipologia di comunicazione sui Social Network, deciso il giorno in base al meteo (il tutto sarebbe avvenuto in un giardino), chiamato altri potenziali collaboratori che hanno prontamente accettato: Recidiva per gli abiti da sposa, Osteria del Donca per il catering, Tulimà Parrucchieri per il Make up e l’Hair style, Umberto Ugoberti musicista, Stile Gioiello per le fedi e Casina dei Fiori per le decorazioni floreali. Viva la collaborazione! In cui credo molto e che ritengo importante da sviluppare sul territorio specialmente nell’ambito dell’organizzazione dei matrimoni per proporre sempre qualcosa di originale e professionale. E lo shooting sarebbe stato un’occasione ideale per verificare che eventuali nuove collaborazioni potessero funzionare. Perché? Le scenografie che avevo preparato e immaginato sono state allestite sotto gli occhi di tutti e ognuno ha fornito uno spunto, un’idea.

BOHO CHIC WEDDING-8

Iniziamo però dalla creazione della scenografia e dell’allestimento.

Ho pensato prima di tutto a due scenografie: una molto stile bucolico/romantico con colori naturali, il legno, con un fondale di fiori in pizzo, accessori e fiori nei colori arancio e verde;

per l’altra ho immaginato una variante un po’ ‘gitana’ e con i tipici colori autunnali: color vinaccia e accessori bordò, rosso e viola con tralci di edera, bacche e rami rossi, (raccolti ovunque ne trovassi).

BOHO CHIC WEDDING-13Per seguire la filosofia boho-chic ho cominciato a guardarmi intorno per riutilizzare oggetti di uso quotidiano, o dimenticati da qualche parte (un bancale di legno, un tronco d’albero come seduta, il mio divanetto in vimini da giardino, candele, porta vivande, oggetti accumulati durante i miei viaggi, tessuti, fili, pietre dure per i miei gioielli…), cose prestate da Casina dei fiori e altre, pochissime, acquistate per l’occasione.

E ho cominciato a creare!

Per la prima scenografia ho creato un fondale con dei fiori in pizzo, che riprendevano il tema dei fiori ricamati sull’abito dell’atelier Recidiva, da appendere tra i rami degli ulivi a fare da sfondo ad una ipotetica cerimonia civile. Per le bomboniere ho utilizzato dei piccoli porta candele che ho ricoperto con della juta e sui quali ho applicato dei vecchi pomelli in legno a forma di fiore (per seguire con il tema del fiore) e fili di rafia naturale e arancione. E dentro ad ognuno una piantina grassa.
Per il tableau ho utilizzato la cornice di un vecchio quadro ritrovato in cantina e sulla quale ho applicato altri pomelli di legno, alcuni fili sui quali appendere le escort card con il nome degli ospiti e il tavolo loro assegnato.

Schermata 12-2457364 alle 11.27.38

E per il bouquet e la coroncina? Gerbere arancioni, rami di ulivo e fiorellini selvatici sapientemente intrecciati da Casina dei fiori la quale ha gentilmente prestato gli accessori decorativi: un cestino con piume, arance essiccate, bastoncini di cannella a fare da decorazione.
Per il resto legno, vimini e i miei adorati bicchieri!

Schermata 12-2457364 alle 11.38.02

La sposa, impersonata egregiamente e per gioco da Nancy Cerroni (responsabile della mia comunicazione) di Umbria Donna è stata sapientemente truccata e pettinata da Tulimà Parrucchieri nei toni caldi e ‘nude’ richiesti dallo stile. I capelli lunghi e sciolti in morbide onde rispecchiavano il perfetto look della sposa boho-chic.
E ai piedi? Un gioco di scarpe colorate e piedi nudi per non perdere il contatto con la natura che la sposa boho chic tanto ama.

Schermata 12-2457364 alle 11.42.46

Lo sposo, Michele Bellucci, compagno di Nancy Cerroni, si è prestato al gioco impersonando alla perfezione lo sposo boho-chic: giacca a quadri, camicia bianca senza cravatta, pantaloni marroni e la barba (vera!) in perfetto stile ‘hipster’.
Le fedi nuziali, di Stile Gioiello per entrambe le scenografie, sono lisce, lineari e in oro giallo.

Schermata 12-2457364 alle 11.46.25

E la torta nuziale: una ‘naked cake’  preparata da Osteria del Donca Catering, fatta di strati e decorata a vista con peperoni gialli, melograno, bacche, pasticcini e un pizzico di fantasia di Flavio: rametti di rosmarino per il ‘top’ e foglie secche e corteccia per la base!

BOHO CHIC WEDDING-34

In tutto questo non poteva mancare l’accompagnamento musicale di Umberto Ugoberti, che con la sua fisarmonica, la sua musica un po’ retrò e la sua simpatia, è stato il leitmotiv di tutto lo shooting.

Schermata 12-2457363 alle 20.55.48

BOHO CHIC WEDDING-82Per la seconda scenografia, l’Atelier Recidiva ha messo a disposizione un secondo abito dalla linea semplice di colore panna, in tessuti naturali che rispecchiano il suo interesse per l’eco-sostenibilità, privo di ricami e con il quale poter ‘osare’ con colori e accessori per la mia sposa ‘gitana’ con un tocco asiatico, dai colori forti e autunnali.

Ho creato un fondale ritagliando strisce di tessuto per tende color ecru (anch’esso dimenticato in cantina) intervallato da fili di lana color vinaccia. Un velluto bordò usato come tappeto e ricoperto i foglie; una candela viola,
gerbere, rose, tralci d’edera, bacche e tutto ciò che la natura offre in questa stagione per il bouquet e la corona.

Cambio di look per la sposa: capelli raccolti in una treccia morbida laterale intrecciata con piume viola e trucco che riprende i toni e i colori dei fiori, ma mantenendo un effetto naturale.  E lo sposo con i capelli sciolti, giacca grigia, cravatta aperta.

Schermata 12-2457364 alle 11.53.40

Per la confettata ho utilizzato un vecchio contenitore cinese in legno che serviva per conservare la frutta disidratata: nei vari scomparti ho inserito i confetti, qualche bacca bordò per riprendere il tema del colore principale, e un cucchiaio.

E le bomboniere? Le mie pietre dure, una diversa dall’altra, legate con fili di seta colorata, pronte per gli ospiti che avrebbero scelto liberamente quale prendere.
Ed ecco il risultato.

Schermata 12-2457364 alle 12.00.05

Di nuovo la ‘naked cake’ rivisitata, con l’aggiunta di fiori viola e bordò, e una piuma per dare un ‘touch’ etnico

BOHO CHIC WEDDING-87

La Fotografia, curata magistralmente da Francesca Boccabella, mi rende possibile mostrarvi il risultato di questa collaborazione, con immagini che esprimono appieno la filosofia, lo stile ed il sapore del Boho Chic. La sensibilità, l’intuito e lo sguardo apparentemente distante, hanno saputo dar vita ad emozioni autentiche; la capacità di ascolto ha saputo mettere a proprio agio gli “sposi”, che per la prima volta vestivano i panni di “modelli”. Nessuna posa artefatta, ma piuttosto naturalezza.

Si ringrazia per la collaborazione:
Francesca Boccabella – Studio Fotografico Boccabella
Nancy Cerroni (Umbria Donna) – Responsabile comunicazione Coef eventi
Michele Bellucci -Comunicazione web nonché compagno di Nancy Cerroni
Atelier Recidiva
Osteria del Donca Catering
Tulimà parrucchieri
Umberto Ugoberti
Casina dei fiori
Stile gioiello

0001-105843783

Qualche immagine dal Backstage

Il momento del trucco: il coordinamento sullo stile, make-up e acconciatura. La scelta delle tonalità e dei colori per la sposa Boho Chic.

Schermata 12-2457364 alle 12.15.10

La fase dell’allestimento esterno. La delicata ricerca dell’equilibrio tra gli elementi della scenografia. Fare la Wedding Planner & Designer vuol dire anche creare momenti di scambio e distensione tra coloro che collaborano, controllare ogni dettaglio, e perché no, davanti ad uno stuzzicate rinfresco a tema, per calarsi ancor di più nell’ambiante al quale si vuole dar vita (in questo caso Boho Chic).

Schermata 12-2457364 alle 12.22.22Vi aspetto al prossimo Shooting!

Alessandra Carbonari

Wedding Planner & Designer